Chiusura a Casale sul Sile tra Villa Gabbianelli e Via Saccon a Restera – dal 18 luglio 2022 al 5 agosto 2022

Ai lavori di pronto intervento per la riparazione del tratto di sponda posto a valle di Villa Gabbianelli su tratto di Restera a Casale sul Sile,

Alla rimozione delle piante danneggiate lungo il fiume Sile – nel tratto di sponda DX posto a valle die Villa Gabbianelli e intersezione die via Saccon con Restera a Casale sul Sile

Alla chiusura da lunedì 18.7.2022 a venerdì 5.8.2022, del percorso ciclopedonale denominato Greenway da Casale sul Sile – sponda  dx del fiume Sile da Villa Gabbianelli a via Saccon su Restera, al fine die consentire i lavori pronto intervento in condizioni di somma urgenza per riparazione di un tratto di sponda per la rimozione delle piante danneggiate lungo il fiume Sile.

Raccomandazione: percorso alternativo tra Pararolo di Cadore e Longarone

Durante i lavori stradali attorno a Longarone, è possibile viaggiare in treno da Perarolo di Cadore a Longarone-Zoldo, aggirando così i lavori.

Il servizio può essere prenotato suhttps://www.thetrainline.com/it/. Prenotate anche i biglietti per le biciclette!

Inoltre, c’è anche la possibilità di coprire la distanza in autobus. Questo servizio può essere prenotato sul sito https://dolomitibus.it/files/orari/estivi/stagionali/linea72-30-9_E.pdf  o tramite https://www.cortinaexpress.it/it/

L’alternativa riguarda questo cantiere https://www.muenchen-venezia.info/it/attenzione-interruzione-a-castellavazzo/

 

 

 

Biglietto d’ingresso per Venezia previsto dal 1.7.2023

Per tutti i visitatori di Venezia, e anche della maggior parte delle isole che vi appartengono, sarà probabilmente disponibile un biglietto di accesso per l’ingresso giornaliero a partire dal 1.7.2023.

I prezzi variano a seconda della frequenza e della stagione e possono essere acquistati insieme ai biglietti del vaporetto. L’ingresso è valido per il giorno stampato sul biglietto fino a mezzanotte.

 

Attenzione!!! Le multe sono relativamente alte e possono variare da 50 a 300 euro. Verranno forniti assegni.

“Lo spirito del ’72” – sulle tracce delle Olimpiadi

Nel 2022 Monaco celebra il 50° anniversario delle Olimpiadi estive del 1972.

Le Olimpiadi estive del 1972 si svolsero a Monaco dal 26 agosto all’11 settembre. A quel tempo, 7170 atleti attivi provenienti da 121 Paesi hanno partecipato alle competizioni sportive. Hanno gareggiato per il metallo prezioso in 28 discipline e sono state assegnate in totale 600 medaglie.

Sotto il motto “The Spirit of ’72”, la capitale bavarese ha messo a punto un ampio programma di accompagnamento per mostrare come Monaco possa essere vissuta nell’anno dell’anniversario con il pensiero speciale dei Giochi Olimpici. È possibile prenotare un tour guidato in bicicletta lungo i siti olimpici o percorrere da soli le numerose tracce delle Olimpiadi di Monaco. Un’attrazione speciale è il Tent Roof Tour nel Parco Olimpico: qui si ha l’opportunità unica di godere di viste impressionanti e impressioni speciali sul tetto dello Stadio Olimpico .

Se volete concedervi un po’ di relax dopo queste gite attive, potete farvi accompagnare in rickshaw attraverso il Parco Olimpico.

Anche l’idea sportiva non viene trascurata a Monaco nell’anno dell’albero di luglio. Per la prima volta dal 1972, circa 4.700 atleti attivi provenienti da 36 nazioni avranno l’opportunità di partecipare ai Campionati Europei  in un contesto quasi olimpico a Monaco. Un altro evento sportivo di rilievo è il Festival dei Giochi, dello Sport e dell’Arte, che si svolge nel Parco Olimpico dal 1° al 9 luglio.

Percorso alternativo al Brennero da Igls a Matrei attraverso l’antica strada romana.

Se si prosegue sulla strada Igler/Patscher in direzione di Matrei a Igls, si percorre la poco frequentata strada romana con viste mozzafiato su numerosi punti salienti della via del Brennero. Qui si pedala sul lato soleggiato fino a Matrei e ci si ricongiunge alla segnaletica Monaco-Venezia.

 

Dati GPX da scaricare qui

Apertura estiva della pista ciclabile Monaco-Venezia a fine aprile

A causa del lungo inverno e della relativa copertura nevosa, la Monaco-Venezia può iniziare l’estate ciclistica solo leggermente in ritardo quest’anno.

Ma sarà pronto per la fine di aprile. Tutti i tratti del percorso – compresi quelli sulle Dolomiti, in Val Pusteria e sulle Dolomiti – possono essere percorsi in bicicletta.

Soggetto ai cambiamenti del tempo invernale.

Chiusura parziale della pista ciclabile tra Dobbiaco e Cortina per circa 5 km – con deviazione

Chiusura della pista ciclabile tra la Nordic Arena Dobbiaco e la località Nasswand Dobbiaco per circa 5 km.

La chiusura è valida dal 1.4.2022 al 9.7.2022.

La deviazione è segnalata e avviene attraverso la riva occidentale del lago di Dobbiaco.

Consiglio: percorso alternativo tra St. Jodok e il Brennero.

La pista ciclabile a lunga distanza tra St. Jodok e il Brennero passa per la strada statale del Brennero, perché purtroppo qui la pista non è ancora stato chiuso. La strada statale è molto trafficata, soprattutto nei fine settimana, e c’è anche una ripida salita da Gries am Brenner.

La regione Wipptal offre a tutti la possibilità di prendere la S-Bahn (S3) su questo tratto. L’S3 funziona ogni ora. Le stazioni adiacenti alla pista ciclabile si trovano a Matrei, Steinach e St. Jodok.

La regione offre un servizio speciale per tutti gli ospiti che soggiornano nella Wipptal – essi ricevono una carta degli ospiti nel loro alloggio, con la quale possono usare la S-Bahn gratuitamente. Le biciclette possono essere portate con sé su tutti i treni della S-Bahn, il biglietto per le biciclette per € 2,– deve essere acquistato presso le biglietterie automatiche nelle stazioni.

La carta degli ospiti è valida a partire da un pernottamento come biglietto per tutti i trasporti pubblici nella regione Wipptal –

Tradotto con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita)– clicca qui per ulteriori informazioni.

99.329 ciclisti lungo la pista ciclabile a lunga percorrenza Monaco Venezia

Al 09.12., 99.329 ciclisti erano sulla pista ciclabile a lunga distanza Monaco Venezia nel 2021. Grazie a tutti coloro che hanno pedalato il percorso quest’anno, non vediamo l’ora che arrivi la prossima stagione!